SETTE BUONI PROPOSITI

Dopo un anno in cui il tema della salute ha dominato la pubblica attenzione nel mondo intero, è il momento di fare i rituali buoni propositi per il 2021. In effetti ne basta uno soltanto: prendere consapevolezza dei sette modi in cui l’ambiente ci fa ammalare, e cambiare. Tanto o poco, ma cambiare.

Fra le molte letture interessanti del 2020, anno dominato e perfino ossessionato dal tema della salute, vogliamo riassumere come buon augurio per il 2021 Seven ways we are making ourselves sick (and how we can stop) dell’Environment Programme delle Nazioni Unite. 

Il testo completo lo trovate qui, ma vedrete che i sette punti sintetizzati qui di seguito sottolineano problemi enormi ma contengono già le possibili risposte alla domanda cruciale: vogliamo proprio ammalarci per i danni che infliggiamo all’ambiente? Perché quello che facciamo quotidianamente, e come lo facciamo, conta. E può cambiare le cose.    

1. respiriamo aria inquinata. Per la World Health Organisation, è un problema che riguarda 9 umani su 10. Non tutti alla stessa maniera, però: il 90% dei decessi legati all’inquinamento atmosferico avviene in paesi a reddito basso.

 2. usiamo e beviamo acqua contaminata. Quante volte in questi mesi abbiamo ripetuto: laviamoci le mani! Eppure in ben 42 paesi meno della metà della popolazione ha a disposizione acqua e sapone.

3mangiamo cibo che non nutre bene. 800 milioni di persone non hanno approvvigionamento alimentare sufficiente, ma oltre 2 miliardi sono obese o sovrappeso. 

4siamo esposti a sostanze pericolose. 25 milioni gli avvelenamenti gravi da pesticidi, ogni anno. 

5siamo sempre più esposti a zoonosi, come Covid-19

6siamo meno sensibili agli antibiotici.  

7stiamo mettendo in pericolo le sostanze naturali per la salute. 118 dei 150 farmaci più venduti negli Stati Uniti contengono molecole naturali

La conclusione, che poi è anche la soluzione?? Possiamo prenderci cura di noi stessi soltanto se ci prendiamo cura dell’ambiente. Buon anno! 

6 Shares:
You May Also Like
Leggi di più

NON È ANCORA TROPPO TARDI

di Antonio Cianciullo Viviamo nella società fossile, siamo entrati nel secolo caldo.  Con le conseguenze che conosciamo e…
Leggi di più

IMMAGINIAMO INSIEME IL FUTURO

di Nicola Lagioia Il direttore del Salone del Libro di Torino presenta il Bosco degli Scrittori, un progetto…
Leggi di più

L’IMPEGNO DI ABOCA

di Massimo Mercati – AD Aboca Il periodo storico che stiamo vivendo ci porta a riflettere in profondità…
Leggi di più

CERCANDO IL BOSCO CHE È IN ME

di Tiziano Fratus Il silenzio. Gli alberi. Il tempo. L’immaginazione, il respiro. Le radici: quelle concrete e quelle…
Leggi di più

LEONARDO, UN PENSATORE ECOLOGISTA

Fritjof Capra, fisico e teorico dei sistemi, dirige il Center for Ecoliteracy di Berkeley, in California. Ha curato La…
Leggi di più

OLTRE I LIMITI DEL BIOLOGICO

di Giuseppe Barbera L’agricoltura biologica cambia soltanto i mezzi di produzione (da quelli di sintesi a quelli organici)…